Home / news / Premiazione Concorso Nazionale ”I futuri geometri progettano l’accessibilità” – Camera dei Deputati – ROMA 5 GIUGNO 2019.

Premiazione Concorso Nazionale ”I futuri geometri progettano l’accessibilità” – Camera dei Deputati – ROMA 5 GIUGNO 2019.

Il 5 Giugno 2019 in Roma presso la Camera dei Deputati la classe 4^N dell’indirizzo per  Geometri dell’I.T.C.G ‘F.Corridoni’ di Civitanova Marche è stata premiata nel Concorso nazionale ‘I futuri geometri progettano l’accessibilità per il progetto ‘Una nota di Solidarietà’, secondo classificato in campo nazionale nella Sezione Strutture per il tempo libero.

Il concorso, bandito dalla Fiaba Onlus in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente, con il Miur e con il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati e patrocinato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, dalla Cassa Geometri e dall’Ente Italiano di Normazione, era aperto a progetti per l’abbattimento delle barriere architettoniche secondo i principi dell’Universal Design e della Total Quality.

Hanno partecipato quest’anno più di cinquanta istituti per geometri, provenienti da tutte le regioni d’Italia.

Da anni l’Architettura Sostenibile opera nella costruzione e ristrutturazione di società, prodigate alla difesa dei diritti dell’uomo e della natura, in cui tutti possono sviluppare le proprie potenzialità e condurre una vita serena e soddisfacente; perciò ogni cittadino ha il diritto di poter usare risorse e servizi disponibili.

Ciò viene costantemente ostacolato dalla presenza di barriere architettoniche, che devono prontamente essere eliminate.

Proprio per questo motivo la classe 4^N dell’I.T.C.G.  ha accettato con grande entusiasmo la proposta di partecipare al Concorso Nazionale organizzato dalla Fiaba Onlus, scegliendo il complesso di San Francesco, posto nel centro storico del centro abitato di Civitanova Alta, a pochi passi dalla piazza principale.

Sorta nella zona centrale della Città Alta (allora un piccolo borgo marchigiano) intorno al XII secolo, la chiesa di San Francesco, precedentemente alla sua trasformazione ad inizi 700, presentava una decorazione romanico-gotica sui fianchi, un portale gotico in pietra, una torre campanaria e tre cappelle dedicate a S.Tommaso, S.Stefano e S.Carlo Borromeo. Durante il corso dei secoli il complesso edilizio, con particolare riferimento ai locali posti intorno al chiostro, ha perso l’originaria destinazione per divenire prima edificio pubblico, poi rifugio per i profughi, poi ancora Tribunale con carcere annesso ed infine sede dell’ufficio tecnico del Comune di Civitanova Alta.

Ai docenti ed agli alunni giungano i più vivi complimenti per il successo raggiunto.

roma premio

tav 2

facebook_1559845314337

1 2

 

roma